Finitura secondo la normativa antimacchia classe 5 norma UNI 9300:2015

A noi piace fin troppo la trasparenza e prima di proporre un prodotto per questo settore ci siamo informati sui prodotti esistenti “legni e laminati” e sulle certificazioni che forniscono e ci siamo resi conto di quanto, nella maggior parte dei casi, si esaltino doti “sulla carta” senza però fornire certificazioni effettive di confronto che permettano la verifica effettiva.

Alcuni esempi tratti dai siti visitati:

·        “Resistenza ai graffi: Grazio al loro strato superiore ********, , tutti i nostri pavimenti in laminato sono fino a dieci volte più resistenti ai graffi”

Si ma qual è il dato iniziale? Con cosa lo si è verificato/confrontato? Oltretutto nella categoria laminati esistono certificazioni AC ben precise”

·        “***** sono molto resistenti alle macchie. La pulizia non è mai stata così facile”

E’ in base a quale normativa lo si è stabilito? La normativa pressappoco? Per la classificazione antimacchia per i pavimenti esiste la norma UNI 9300:2015 di riferimento e andrebbe eseguita sul colore più chiaro, possibilmente un bianco (così è più facile verificare il residuo delle macchie) come abbiamo fatto noi e in base alla quale i test di conformità hanno stabilito essere in classe 5: la migliore in assoluto perché non restano tracce visibili di sporco dopo la pulizia.